“Qualcosa si muove in attacco, perché adesso è tempo di valutare le alternative. Con l’operazione Brunori ferma dinanzi alle richieste della Juventus, il Palermo cerca di cautelarsi, sondando il terreno su altri nomi”, apre così l’edizione odierna del noto quotidiano “Giornale di Sicilia” che punta i riflettori sulla sessione estiva di calciomercato.

Alexis Ferrante della Ternana, lo scorso anno in prestito al Foggia di Zeman, è uno dei profili vagliati dal direttore sportivo Renzo Castagnini. Sul binario di sinistra c’è ancora un solco lasciato vuoto dal (momentaneo) mancato rinnovo di Roberto Floriano. Qualora l’ex Bari non dovesse rinnovare il proprio contratto con il club di viale del Fante, il ds rosanero potrebbe virare su Vito Leonetti della Turris che, nella scorsa stagione, ha anche purgato i rosanero nel 3-0 di Torre del Greco.

“Con la Ternana sono già stati avviati i colloqui per Ferrante, autore di 13 reti in 30 partite di campionato sotto la guida di Zeman al Foggia. Per quanto riguarda Leonetti, invece, sarebbe un tassello nella batteria dei trequartisti, ma è un esterno col fiuto del gol”, prosegue il Gds.

Nel reparto difensivo, uno dei nomi al vaglio della dirigenza rosanero è quello di Diego Stramaccioni, centrale classe 2001 di proprietà della Juventus. Su di lui si registra l’interessamento anche da parte della Reggina, ma non è escluso che il futuro di Stramaccioni possa dipendere in parte anche dalla buona riuscita dell’affare Brunori. Seguiranno ulteriori aggiornamenti…

Articolo precedenteCalciomercato Palermo, verità Brunori: gap Juventus-City Group
Articolo successivoPalermo, Marconi: “Il Pisa stava per andare in Serie A, le assenze hanno pesato”