Mladen Devetak è stato uno dei primi arrivi in casa Palermo nella scorsa sessione di calciomercato, scelto dal poi dimissionario direttore sportivo rosanero Renzo Castagnini. La fortuna non ha assistito il difensore serbo, costretto allo stop per infortunio ancor prima dell’inizio del campionato. Sulla via della guarigione, Devetak, con la seguito una traduttrice, si è presentato alla stampa in conferenza allo stadio “Renzo Barbera”:

“La trattativa e le mie condizioni fisiche? E’ stata una sfortuna che mi sono infortunato proprio prima dell’approdo al Palermo. Ringrazio lo staff adesso sto bene e sono a disposizione. Conoscevo già il club, per me è stato un onore. Mi sono allenato bene a Manchester e sono pronto per entrare a giocare. Ruolo ed impatto con la squadra? Sono un terzino sinistro ma anche all’occorrenza un centrale di difesa. Ho un rapporto splendido con la squadra e con il mister, mi trovo davvero bene. Tutti mi stanno dando una mano qui, soprattutto con la lingua. Vlahovic ed Ilic e l’impatto con il calcio italiano? Ero con loro nell’Under21, sono giocatori grandissimi. Non sono in contatto con loro, ma possibilmente li sentirò presto per confrontarci sul campionato italiano”.

Articolo precedenteCorini: “Essere in contesti come quello di Manchester ci spinge verso il nostro sogno”
Articolo successivoClaudio Gomes: “Vorrei arrivare al livello di Kanté. Mi piace l’idea di gioco di Corini”