Jacopo Segre si è presentato bene allo stadio “Renzo Barbera” con il gol all’esordio siglato contro l’Ascoli, purtroppo per il Palermo non necessario per riagguantare il pareggio contro i marchigiani. Il centrocampista ex Torino sarà presumibilmente uno dei titolari del mister Eugenio Corini, condividendo la zona nevralgica del campo con Dario Saric e Leo Stulac. Queste le dichiarazioni in conferenza stampa di Segre che parla dell’impatto avuto con la piazza palermitana:

“Sicuramente è stato un impatto forte perché devo tanto a questa piazza e a questa società. E’ stata una trattativa lunga, portata a termine e siamo tutti felici. Ho parlato con Rinaudo e Zavagno e alla fine ce l’abbiamo fatta. Impatto importante perché nonostante le due sconfitte ho trovato il mio primo gol con questa maglia gloriosa e sono molto felice di questo. C’è da lavorare tanto, siamo un gruppo con tanta gente nuova. Ogni giorno è importante per dare il massimo e per arrivare al meglio ad ogni weekend contro avversari che saranno tutti importanti. Devo tanto a Palermo, ho detto subito di sì. Oltre ad esserci persone straordinarie c’è una società solida dietroTutti insieme dobbiamo portarla ai livelli massimi. Si devono raggiungere obiettivi importanti e dobbiamo lavorare su questa strada. Torino-Palermo in Coppa Italia? La trattativa era avviata, sapevo che nei giorni seguenti potessi vestire questa maglia. Ho giocato qualche minuto ed è stato emozionante giocare contro la mia squadra futura. Subito da quella partita ho visto il cuore dei tifosi rosanero, davvero ammirevoli perché sono arrivati lì a supportare la squadra e questo servirà a noi per arrivare tutti insieme ai nostri traguardi”. 

Articolo precedenteBettella: “Vogliamo trasformare il ‘Barbera’ in un fortino. Tifosi? Motivo d’orgoglio”
Articolo successivoCorini: “Il Genoa ambisce alla promozione. Capisco i tifosi quando perdiamo”